×

Error message

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in sofistar_project_html_tags() (line 265 of /var/www/vhosts/basergamozzetti.ch/httpdocs/sites/all/modules/sofistar_project/sofistar_project.module).
Ampliamento scuola elementare e palestra
Gerra Cugnaco, 2008
L'ampliamento si pone come nuovo volume perpendicolare all'orografia ed all'edificio esistente, manifestando la volontà di distingersi architettonicamente, ma al contempo di tessere nuove relazioni con il contesto. In particolare l'intervento offre l'opportunità di disegnare un nuovo fronte est ed un nuovo accesso alla scuola, preservando lo spazio verde a sud e la superficie per le attività sportive nelle loro dimensioni e caratteristiche. Al piano entrata un nuovo atrio offre un affaccio a mo' di galleria sulla palestra seminterrata. La stessa è illuminata tuttt'attorno da una vetrata che permette la trasparenza del piano, relazionando gli spazi esterni. Un collegamento ad ogni piano con l'esistente e la scelta tipologica delle aule est-ovest distribuite da un corridoio centrale, garantiscono razionalità nei percorsi ed un' elevata efficienza distributiva. Dei lucernari illuminano il corridoio, ottimizzando la luce anche nelle aule. La struttura portante con travi in corrispondenza della copertura, oltre che risolvere la campata della palestra, sospendendone la soletta intermedia, permette una caratterizzazione spaziale del piano aule. I pilastri a forcella, pensati per gestire anche le spinte orizzontali, delineano il linguaggio dei prospetti e permettono la trasparenza e la relazione tra spazi didattici e ambiente circostante. L'edificio è concepito in calcestruzzo facciavista per le parti strutturali, con tamponamenti interni in tavolati intonacati. I pavimenti sono betoncini trattati e il mobilio in legno. Tende esterne fungono da protezione solare. La palestra è coibentata internamente e rivestita di materiale fonoassorbente. In generale si mira ad un'atmosfera sobria in cui gli elementi strutturali, la luce ed il rapporto con l'esterno diventano gli elementi principali del progetto. La struttura principale è composta da 6 travi trasversali al nuovo edificio poste al livello della copertura e poggianti su pilastri verticali visibili in facciata. Unica eccezione è la trave in facciata sud che è sorretta dal funzionamento a mensola delle travi di bordo che permettono l'aggetto sull'entrata principale. Le travi, i pilastri ed il solaio di copertura sono realizzati in calcestruzzo armato. Alle travi viene appeso, mediante tiranti, il solaio intermedio leggero che funge da pavimento delle aule liberando completamente la larghezza della palestra. La stabilità longitudinale dell'edificio è garantita dal funzionamento a telaio delle travi di bordo della copertura con i pilastri a forcella disposti nei piani delle facciate est ed ovest. Analogamente, in senso trasversale, l'edificio viene stabilizzato grazie al funzionamento a telaio delle travi principali trasversali e dei pilastri a forcella posti nel piano della facciata nord e della nuova entrata scuola.
{"1":"width = auto; height = 148px;","2":"width = auto; height = 148px;","3":"width = auto; height = 148px;","4":"width = auto; height = 148px;","5":"width = 220px; height = auto;","9":"width = auto; height = 148px;","10":"width = auto; height = 148px;","12":"width = auto; height = 148px;","13":"width = auto; height = 148px;","15":"width = auto; height = 148px;","20":"width = auto; height = 148px;","22":"width = auto; height = 148px;","24":"width = auto; height = 148px;","25":"width = auto; height = 148px;"}
Gerra Cugnaco
2008
L'ampliamento si pone come nuovo volume perpendicolare all'orografia ed all'edificio esistente, manifestando la volontà di distingersi architettonicamente, ma al contempo di tessere nuove relazioni con il contesto. In particolare l'intervento offre l'opportunità di disegnare un nuovo fronte est ed un nuovo accesso alla scuola, preservando lo spazio verde a sud e la superficie per le attività sportive nelle loro dimensioni e caratteristiche. Al piano entrata un nuovo atrio offre un affaccio a mo' di galleria sulla palestra seminterrata. La stessa è illuminata tuttt'attorno da una vetrata che permette la trasparenza del piano, relazionando gli spazi esterni. Un collegamento ad ogni piano con l'esistente e la scelta tipologica delle aule est-ovest distribuite da un corridoio centrale, garantiscono razionalità nei percorsi ed un' elevata efficienza distributiva. Dei lucernari illuminano il corridoio, ottimizzando la luce anche nelle aule. La struttura portante con travi in corrispondenza della copertura, oltre che risolvere la campata della palestra, sospendendone la soletta intermedia, permette una caratterizzazione spaziale del piano aule. I pilastri a forcella, pensati per gestire anche le spinte orizzontali, delineano il linguaggio dei prospetti e permettono la trasparenza e la relazione tra spazi didattici e ambiente circostante. L'edificio è concepito in calcestruzzo facciavista per le parti strutturali, con tamponamenti interni in tavolati intonacati. I pavimenti sono betoncini trattati e il mobilio in legno. Tende esterne fungono da protezione solare. La palestra è coibentata internamente e rivestita di materiale fonoassorbente. In generale si mira ad un'atmosfera sobria in cui gli elementi strutturali, la luce ed il rapporto con l'esterno diventano gli elementi principali del progetto. La struttura principale è composta da 6 travi trasversali al nuovo edificio poste al livello della copertura e poggianti su pilastri verticali visibili in facciata. Unica eccezione è la trave in facciata sud che è sorretta dal funzionamento a mensola delle travi di bordo che permettono l'aggetto sull'entrata principale. Le travi, i pilastri ed il solaio di copertura sono realizzati in calcestruzzo armato. Alle travi viene appeso, mediante tiranti, il solaio intermedio leggero che funge da pavimento delle aule liberando completamente la larghezza della palestra. La stabilità longitudinale dell'edificio è garantita dal funzionamento a telaio delle travi di bordo della copertura con i pilastri a forcella disposti nei piani delle facciate est ed ovest. Analogamente, in senso trasversale, l'edificio viene stabilizzato grazie al funzionamento a telaio delle travi principali trasversali e dei pilastri a forcella posti nel piano della facciata nord e della nuova entrata scuola.
Consorzio Cugnasco-Gerra
Numero progetto: 
121
Render/modello: