×

Error message

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in sofistar_project_html_tags() (line 265 of /var/www/vhosts/basergamozzetti.ch/httpdocs/sites/all/modules/sofistar_project/sofistar_project.module).
Casa unifamiliare Lafranchi-Bennet
Gordola, 2001 - 2003
Ubicazione Il terreno è situato sul pendio affacciato sul lago a settentrione del paese di Gordola, in via delle Scuole nella zona RE del piano regolatore. La zona ha carattere residenziale, offre una generosa veduta sulla zona e presenta una pendenza orografica di ca. 30°. L'accesso pedonale avviene attraverso il mappale 2350 sul quale è iscritto un diritto di passo sulla fascia di 150 cm lungo il lato est (vedi allegato) mediante una scala a più rampe di nuova realizzazione. Il posteggio degli autoveicoli è pure situato sul mappale2350 sul quale è iscritto un diritto d'uso della superficie in oggetto (vedi allegato). Descrizione della costruzione La casa si sviluppa su 3 piani, di cui due abitabili e uno adibito a locali non abitabili. Al piano seminterrato sono organizzati il locale tecnico, la lavanderia e i locali di deposito. Il piano terra, caratterizzato da ampie vetrate e dalla relazione con il giardino laterale, rappresenta lo spazio giorno aperto. Allo stesso livello un corpo accessorio a confine funge da deposito attrezzi e legnaia. Nel piano superiore, configurato come un involucro compatto sospeso sullo spazio giorno, sono organizzate tre camere con doppio servizio. La sistemazione esterna è caratterizzata dalla formazione di tre terrazzi con differenti funzioni. Il terrazzo inferiore è parzialmente occupato dalla piscina, quello mediano è relazionato allo spazio giorno, mentre l'ultimo terrazzo offre un giardino protetto al piano delle camere. La costruzione è prevista in calcestruzzo armato facciavista, i rivestimenti interni in gesso, i pavimenti in pietra naturale e i serramenti in alluminio.
{"1":"width = auto; height = 148px;","2":"width = auto; height = 148px;","3":"width = auto; height = 148px;","4":"width = auto; height = 148px;","5":"width = 220px; height = auto;","9":"width = auto; height = 148px;","10":"width = auto; height = 148px;","12":"width = auto; height = 148px;","13":"width = auto; height = 148px;","15":"width = auto; height = 148px;","20":"width = auto; height = 148px;","22":"width = auto; height = 148px;","24":"width = auto; height = 148px;","25":"width = auto; height = 148px;"}
Gordola
2001 - 2003
Ubicazione Il terreno è situato sul pendio affacciato sul lago a settentrione del paese di Gordola, in via delle Scuole nella zona RE del piano regolatore. La zona ha carattere residenziale, offre una generosa veduta sulla zona e presenta una pendenza orografica di ca. 30°. L'accesso pedonale avviene attraverso il mappale 2350 sul quale è iscritto un diritto di passo sulla fascia di 150 cm lungo il lato est (vedi allegato) mediante una scala a più rampe di nuova realizzazione. Il posteggio degli autoveicoli è pure situato sul mappale2350 sul quale è iscritto un diritto d'uso della superficie in oggetto (vedi allegato). Descrizione della costruzione La casa si sviluppa su 3 piani, di cui due abitabili e uno adibito a locali non abitabili. Al piano seminterrato sono organizzati il locale tecnico, la lavanderia e i locali di deposito. Il piano terra, caratterizzato da ampie vetrate e dalla relazione con il giardino laterale, rappresenta lo spazio giorno aperto. Allo stesso livello un corpo accessorio a confine funge da deposito attrezzi e legnaia. Nel piano superiore, configurato come un involucro compatto sospeso sullo spazio giorno, sono organizzate tre camere con doppio servizio. La sistemazione esterna è caratterizzata dalla formazione di tre terrazzi con differenti funzioni. Il terrazzo inferiore è parzialmente occupato dalla piscina, quello mediano è relazionato allo spazio giorno, mentre l'ultimo terrazzo offre un giardino protetto al piano delle camere. La costruzione è prevista in calcestruzzo armato facciavista, i rivestimenti interni in gesso, i pavimenti in pietra naturale e i serramenti in alluminio.
Patrick Lafranchi e Francesca Bennet
Render/modello: